Che cosa è?

E' un Festival a sostegno del tempo di Pace con dibattiti che affrontano la pace positiva e la non violenza.

Quando?

I giorni del Festival della Pace si terranno a novembre 2018.

Dove?

A Brescia, ma anche su tutto il territorio bresciano tramite eventi paralleli.

Aspettando il Festival della Pace

21 settembre Giornata Internazionale della Pace
Il 21 settembre è la Giornata Internazionale della Pace, che chiama tutti a condividere i valori della nonviolenza, la giornata del cessate il fuoco nelle zone di conflitto, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Fin dalla sua nascita nel 1981 (risoluzione 36/67), e nel 2001 definitivamente fissata alla data del 21 settembre (risoluzione 55/282), la Giornata ha avuto l’obiettivo di “commemorare e rafforzare gli ideali della pace tra le nazioni e le persone”. Da allora l’osservanza dell’anniversario ha cominciato a diffondersi, a partire dalle scuole, con attività volte alla pace.
Quest’anno la ricorrenza è dedicata al 70esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, adottata il 10 dicembre 1948, che riconosce i diritti inalienabili dell’uomo: “ognuno ha diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza della persona”, come recita l’art. 3.
In una data di valore simbolico tale da unire in un ideale comune tutte le nazioni del mondo, si è scelto di preannunciare l’arrivo, nel prossimo novembre, della seconda edizione del Festival della Pace di Brescia e presentare alcune importanti iniziative che anticiperanno il Festival.

Il Festival della Pace
La manifestazione vuole costituire una nuova occasione di incontro e confronto per una riflessione articolata su tematiche legate alla pace e alla nonviolenza, dando seguito al percorso avviato un anno fa con la prima edizione del Festival – svoltasi dal 23 al 25 novembre 2017 – e con la serie di appuntamenti collegati che l’hanno preceduta e seguita.

Il Cantiere Internazionale per il Bene e la Pace dell’Umanità
Le giornate del Festival, che in questo secondo anno coprirà un arco di tempo più lungo – circa una decina di giorni a partire dal 9 novembre – rappresentano infatti il fulcro di un’attività più estesa e ininterrotta ad opera del Comune di Brescia e della Provincia di Brescia in collaborazione con le Università, l’Ufficio Scolastico Territoriale, la Diocesi, la Consulta per la cooperazione e la pace, la solidarietà internazionale e i diritti umani, e con Fondazioni, Associazioni ed Enti del territorio, tutti insieme raccolti sotto l’egida del Cantiere Internazionale per il Bene e la Pace dell’Umanità.

Aspettando il Festival
Anche quest’anno il Festival sarà preceduto e seguito da appuntamenti collegati che, come un passo dopo l’altro, tracciano il primo tratto di un cammino comune che ha come unica direzione la Pace.

Dal 9 novembre il Festival della Pace 2018
Dal 9 novembre il Festival della Pace entrerà nel vivo, con un programma che attraverserà diversi linguaggi espressivi: alle tavole rotonde e agli incontri di approfondimento si affiancheranno eventi artistici, musicali teatrali e visuali, pensati per essere partecipati dalla comunità tutta, dal mondo adulto e giovanile ai bambini e ragazzi delle scuole di vario ordine e grado, grazie anche alle numerose associazioni, fondazioni ed enti coinvolti, e al sostegno di strutture come la Rete Bibliotecaria Bresciana.
Tema centrale sarà la NONVIOLENZA come pratica attiva nella soluzione dei conflitti per una pace positiva, declinata nei suoi vari aspetti e analizzata in relazione all’ordinamento democratico, al sistema economico, alla gestione delle città e del territorio, ai fenomeni migratori, alle religioni, alla comunicazione…
Perché costruire la pace diventi, sempre più, la missione di tutti, un impegno continuo e un obiettivo condiviso.