Che cosa è?

La manifestazione vuole costituire un'occasione di incontro e confronto per una riflessione articolata sulle tematiche della pace e della nonviolenza

Quando?

Il Festival della Pace comincerà il 9 Novembre 2018

Dove?

Nel centro storico e nella provincia di Brescia

Coltivare la cultura della pace è un compito fondamentale per le pubbliche amministrazioni.
Le nostre comunità, per essere solide, hanno bisogno della condivisione dei valori universali che stanno alla base della convivenza civile: il rispetto per la vita, la libertà, la giustizia, la solidarietà, la tolleranza, il rispetto dei diritti umani e l’uguaglianza tra uomo e donna.
Hanno bisogno della pace, in una parola.
In questo particolare momento storico, nel quale le minacce alla pace e alla serenità provengono da più parti e si manifestano sotto differenti forme, è necessario fermarsi e riflettere. Per questo motivo il Festival, quest’anno dedicato al tema della nonviolenza, rappresenta una grande opportunità per ognuno di noi. Ci offre la possibilità di interiorizzare e approfondire tante tematiche grazie al contributo di grandi personalità che, a livello internazionale, si sono spese e si spendono per difendere valori di civiltà conquistati a caro prezzo.
Sono tanti gli argomenti che saranno affrontati nel corso del Festival: dalla lotta alla proliferazione delle armi nucleari all’analisi geopolitica del panorama mondiale attuale, dall’immigrazione alla cybersicurezza, dal traffico d’armi alle guerre sante.
Un programma davvero ricco che, ne siamo certi, sarà apprezzato dai bresciani, da sempre sensibili al tema della pace. Siamo quindi molto grati a tutti coloro che, mettendo a disposizione il proprio impegno e i propri talenti, hanno contribuito a realizzare questa manifestazione.
Costruire un mondo di pace può sembrare utopistico; in realtà è l’unica occasione che l’umanità possiede per dimostrare di essere compiutamente civile.

Emilio Del Bono
Sindaco di Brescia

Roberto Cammarata
Presidente del Consiglio Comunale di Brescia

Il Cantiere Internazionale per il Bene e la Pace dell’Umanità
Le giornate del Festival, che in questo secondo anno coprirà un arco di tempo più lungo – circa una decina di giorni a partire dal 9 novembre – rappresentano infatti il fulcro di un’attività più estesa e ininterrotta ad opera del Comune di Brescia e della Provincia di Brescia in collaborazione con le Università, l’Ufficio Scolastico Territoriale, la Diocesi, la Consulta per la cooperazione e la pace, la solidarietà internazionale e i diritti umani, e con Fondazioni, Associazioni ed Enti del territorio, tutti insieme raccolti sotto l’egida del Cantiere Internazionale per il Bene e la Pace dell’Umanità.